Lettera 3:
La mia scuola   

 

 


Back to Table of Contents

Le prime lettere hanno fornito agli alunni un quadro dell’ambiente sociale e personale del partner. Ora è arrivato il momento di presentare la scuola: anche per sviluppare questa lettera, l’alunno seguirà lo stesso schema di quella precedente.

Un accorgimento importante potrebbe essere quello di affrontare alcune domande in plenaria per dare le informazioni comuni. In questo modo si eviteranno le infinite domande sul numero degli alunni nella scuola, ecc.

Nella pagina dell’alunno, tra le parole utili, si trovano elencate diverse materie scolastiche. Evidenziate con gli alunni quali siano le materie riferite al loro ambito scolastico e ciò che si potrebbe raccontare a riguardo. Ovviamente queste materie sono differenti in ogni paese/nazione.

Rassicuratevi che gli alunni forniscano il loro punto di vista riguardo alla scuola. Lasciate che si esprimano liberamente e che rivelino sia le loro preferenze come le loro “antipatie” verso le materie. Questo fornirà un quadro della loro visione personale riguardo l’educazione e gli educatori (la scuola e gli insegnanti). Ricordatevi sempre che c’è anche la possibilità che gli alunni forniscano molte (o forse troppe) opinioni negative riguardo alla loro scuola. Se questo è un tipo di informazione che non volete dare alla scuola partner, è opportuno e necessario discuterne precedentemente – anche con la vostra/il vostro collega partner. La libertà di parola e di espressione è importante, ma fino ad un certo punto.

Ulteriori idee

A

Dopo aver scritto la lettera, gli alunni possono creare una pagina web per effettuare una visita virtuale della loro scuola utilizzando foto e/o videoclip.

Gli alunnipossono fotografare/filmare alcuni luoghi della scuola -come le classi, le aule di artistica, musica, laboratori vari ecc – la biblioteca, la mensa, il cortile, la palestra. Per creare le pagine web essi hanno bisogno delle fotografie/dei filmati con le descrizioni dei luoghi scelti.

 

B

Tutti questi documenti possono essere creati e salvati come documenti word e spediti come allegati via e-mail o in posta prioritaria..

 

C

A conclusione del lavoro e come attività ludica gli alunni possono produrre un quiz di circa 10 domande a scelta multipla da usare online. Tale attività si basa sulle informazioni fornite nella visita guidata virtuale.

Le domande del quiz dipendono dalle informazioni date, ma non possono essere troppo specifiche. Qualche esempio:

·         il nome di una materia speciale dove vengono effettuate consegne/compiti specifici;

·         indovinare l’origine di un piccolo dettaglio preso da una delle foto;

·         il numero di  alunni di una classe in particolare;

D

… (se lo ritenete utile, potete aggiungere voi altre idee!)